I Più Grandi Gruppi Etnici In Angola

L'Angola è una nazione dell'Africa occidentale confinante con l'Oceano Atlantico, la Namibia, la Repubblica Democratica del Congo e lo Zambia. Ha una popolazione di circa 24.3 milioni che è composta da molte etnie diverse. Questi gruppi includono tribù native, immigrati e rifugiati. Con la sua economia in rapida crescita, il numero di immigrati continuerà ad aumentare man mano che saranno disponibili più opportunità di lavoro. Le donne in questo paese hanno uno dei più alti tassi di fertilità nel mondo, rispetto ai bambini 5 per donna. Quasi la metà della popolazione ha meno di 15. Il paese ha una lunga storia di regni tribali, imperi e colonizzazioni straniere che hanno portato alla sua diversità attuale. Questo articolo dà uno sguardo ad alcuni dei più grandi gruppi etnici che vivono in Angola oggi.

Ovimbundu

Il gruppo etnico Ovimbundu risiede principalmente nella regione costiera centrale dell'Angola, e il suo popolo discende da tribù Bantu che migrarono nella zona nel corso degli ultimi mille anni. Una volta stabiliti in questa zona, l'Ovimbundu sviluppò complesse pratiche agricole e di allevamento. Durante il periodo coloniale portoghese, svilupparono un sistema commerciale tra le città costiere governate dai portoghesi e le tribù che vivevano nell'entroterra. Questo commercio ha influenzato le loro pratiche agricole fino a concentrarsi esclusivamente sulle colture da reddito. La loro terra fu in seguito presa dai coloni europei e gli Ovimbundu formarono un gruppo anticolonialista che combatté per l'indipendenza e oggi è un partito politico significativo. Il governo, con l'aiuto delle organizzazioni non governative (ONG) e degli ovimbundu, sta attualmente lavorando per ricostruire le città controllate da Ovimbundu che sono state distrutte durante la guerra civile. Oggi, questo gruppo costituisce il 37% della popolazione.

Ambundu

Gli Ambundu sono rappresentati dal 25% della popolazione dell'Angola e discendono anche dalle tribù Bantu. Storicamente, occupano la regione nord-occidentale dell'Angola. Sebbene l'Ambundu parli la lingua ufficiale, il portoghese, parlano anche la loro lingua madre, il Kimbundu. Quando arrivarono nell'area, costruirono comunità permanenti e iniziarono a commerciare con tribù locali. Sebbene condividano alcune somiglianze con il gruppo Ovimbundu, l'Ambundu è distinto dal fatto che tradizionalmente praticano l'ereditarietà della terra matrilineare. Negli 1550, l'Ambundu ottenne l'indipendenza dal re della tribù Kongo, noto anche come gruppo etnico Bakongo. Questa indipendenza ha permesso loro di iniziare a commerciare in modo indipendente con i colonizzatori portoghesi. Alla fine, comunque, i portoghesi inseguirono questi individui per venderli nel commercio degli schiavi, il che fece sì che molti di loro cercassero rifugio nelle regioni interne della nazione. Hanno perso la maggior parte della loro terra per il controllo portoghese.

Bakongo

Simile alle tribù precedentemente menzionate, i Bakongo discendono anche dagli immigranti tribali Bantu. Questo nome viene utilizzato per identificare tutti gli individui che parlano la lingua Kikongo e la loro presenza si estende oltre i confini attuali dell'Angola. Un tempo regnarono su vari regni in tutta l'Africa. Il regno al quale apparteneva l'Angola era il regno di Kongo. Una volta indipendente, divenne uno stato vassallo della colonia portoghese tra 1891 e 1914. Durante questo periodo, il regno e la colonia erano in continuo conflitto. Nel suo ultimo anno, il portoghese ha rimosso il suo re e consolidato il territorio nella colonia dell'Angola. Durante gli 1950, i Bakongo hanno riacquistato il potere e si sono uniti ad altre tribù per formare un partito politico contro la colonia portoghese. Insieme, hanno contribuito a respingere i governanti portoghesi e conquistare l'indipendenza in 1975.

Altri gruppi etnici

Poco più di un quinto della popolazione, 21%, si identifica come di un'altra etnia africana, il che significa che provengono da piccole tribù minoritarie originarie della nazione angolana o da immigrati provenienti da altri paesi africani. Gli individui multirazziali costituiscono il 2% della popolazione, e gli europei bianchi, principalmente quelli che sono rimasti in Angola dopo la fine del periodo coloniale e la loro prole, costituiscono un altro 2% degli abitanti del paese.

I più grandi gruppi etnici in Angola

GradoGruppo etnicoQuota della popolazione angolana oggi
1Ovimbundu37%
2Ambundu25%
3Altra etnia africana21%
4Bakongo13%
5Meticcio e / o multirazziale2%
6Europeo bianco2%