Cos'È Un Pilastro Leggero?

Fenomeni affascinanti sono visibili come risultato delle proprietà ottiche dell'atmosfera terrestre. La maggior parte dei fenomeni ottici deriva dall'interazione tra luce e materia nell'atmosfera. Un pilastro leggero è uno di questi fenomeni ottici che deriva dall'interazione dei cristalli di ghiaccio nell'atmosfera con la luce, che potrebbe essere naturale o artificiale. La modalità di creazione dei pilastri è il riflesso della luce da parte dei cristalli di ghiaccio. Si ritiene che questi numerosi cristalli di ghiaccio siano sospesi in modo quasi orizzontale nel cielo e nelle nuvole. Quando i cristalli di ghiaccio cadono attraverso l'etere, lo fanno da un meccanismo di oscillazione laterale a lato, presentando così visi orizzontali che riflettono via la luce su di loro. I lampioni sono noti per la produzione di pilastri leggeri, che possono essere visti di notte in qualsiasi momento. Quando la fonte della luce è il sole o la luna, i pilastri di luce sono indicati rispettivamente come pilastri solari o pilastri lunari.

Pilastri solari

Il sole è la fonte di luce con i cristalli di ghiaccio che sono la materia che riflette la luce. I pilastri del sole si estendono verticalmente dal sole, verso il basso o verso l'alto. Questi pilastri sono un fenomeno affascinante e affascinante che ha attirato la documentazione nei libri di storia. Un esempio è il pilastro solare osservato dopo che una tempesta è passata da Dawn Tabb e Joe C. Tabb in 2016 che hanno definito "sorprendente". Nello stesso anno, la prima sera della primavera, lungo la costa occidentale degli Stati Uniti, fu osservato un pilastro solare. I pilastri solari sono principalmente associati a nubi cirrotiche di alto livello e sottili. Questi sono spesso visibili nell'atmosfera dopo la pausa dell'alba o prima del tramonto quando il sole è basso.

Formazione di pilastri leggeri

Cristalli di ghiaccio e una fonte di luce sono essenziali per la formazione di pilastri leggeri. Nella formazione del pilastro solare, l'orientamento e l'aspetto delle superfici è vitale. L'orientamento orizzontale dei cristalli di ghiaccio di forma esagonale e piatto è ideale per la formazione di colonne verticali a colonna verticale. Operando in un formato collettivo, il fascio di luce forma il sole riflesso dai cristalli di ghiaccio nello stesso modo in cui la luce si rifletterebbe un grande specchio Questo porta alla formazione di un'immagine virtuale. L'orientamento orizzontale è deviato dalla turbolenza che conduce all'immagine virtuale, che è il riflesso di essere allungato in una colonna visibile nell'atmosfera terrestre. La dimensione dei cristalli di ghiaccio è direttamente proporzionale all'effetto del pilastro prodotto. Pertanto, i pilastri solari più visibili sono osservati in inverno quando i cristalli di ghiaccio nell'atmosfera sono di dimensioni maggiori. Ci sono casi in cui questi pilastri si formano troppo vicino al terreno producendo quella che è nota come polvere di diamante, un fenomeno comune in condizioni climatiche molto fredde attribuito a cristalli di ghiaccio che vengono sospesi a bassa quota.

Per i pilastri leggeri, in particolare quelli derivanti dalla luce artificiale, è più un'illusione ottica che una colonna reale di un raggio di luce riflessa. Parte della riflessione collettiva che appare in modo verticale invia raggi luminosi all'osservatore che spesso crea l'illusione di un pilastro.