Cos'È Una Zona Riparia?

Definizione di una zona riparia

La parola riparian deriva dalla parola latina ripa che significa riva del fiume. La zona rivierasca è anche conosciuta come zona tampone riparia, bosco ripariale, striscia ripariale o foresta ripariale. La zona rivierasca è un'area di transizione tra terra e fiume o ruscello. Le zone sono importanti in ecologia, gestione ambientale e ingegneria civile in quanto hanno un ruolo fondamentale nella biodiversità delle piante e nella gestione del suolo, tra le altre cose. Sono biofiltri naturali e proteggono l'ecosistema acquatico dall'eccessiva sedimentazione, dal deflusso inquinato e dall'erosione. Le regioni svolgono un ruolo fondamentale nella fornitura di cibo e riparo per alcuni organismi nel sistema idrico. Inoltre, sono la fonte di ombra che impedisce il surriscaldamento dei corpi idrici. A causa del loro significato, è importante ripristinarli ogni volta che sono stati distrutti attraverso attività umane irresponsabili come l'agricoltura, la costruzione e altre attività umane. La conservazione può essere effettuata attraverso il controllo dell'erosione del suolo e in alcuni casi la ri-vegetazione. Le zone umide sono aree adiacenti a corsi d'acqua che possono rimanere bagnati per un'intera stagione. Considerando la loro importanza, sono spesso sotto la protezione del governo attraverso programmi come il Piano nazionale per la biodiversità.

Quali sono i ruoli e le funzioni di una zona riparia?

La vegetazione e il sistema radicale del fiume contribuiscono a ridurre la velocità del flusso fluviale e limitano quindi l'estensione dell'erosione del suolo. Il sedimento viene intrappolato e le particelle sospese sull'acqua si riducono, portando così a un'acqua meno torbida. I suoli vengono reintegrati e anche le banche fluviali si sviluppano. La zona ripariale aiuta anche a filtrare eventuali sostanze inquinanti che potrebbero trovarsi sul deflusso superficiale, migliorando così la qualità dell'acqua. Le zone rivierasche sono anche un habitat essenziale per la fauna selvatica, garantendo così l'interazione tra l'organismo acquatico e quello ripariale. Nel processo, la biodiversità è aumentata.

Le zone forniscono anche foraggio per la fauna selvatica e il bestiame. I nutrienti della vegetazione terrestre vengono anche trasferiti nella rete alimentare acquatica, e questo è essenziale per preservare la vita acquatica. La geomorfologia della regione viene mantenuta attraverso i detriti di legno che entrano nei flussi. Considerando il valore delle zone ripariali dal punto di vista sociale e di investimento, contribuiscono ad aumentare il valore delle proprietà che si trovano nelle aree circostanti. Forniscono una vista eccellente dello scenario fisico e forniscono piste ciclabili e sentieri escursionistici. Offrono anche spazio per sport rivieraschi come la pesca e il nuoto, tra gli altri. La conservazione delle zone rivierasche è essenziale per il controllo del fenomeno del cambiamento climatico.

Flora E Fauna In Una Zona Riparia

Le piante trovate nell'area potrebbero essere vegetazione acquatica emergente, erbe, alberi o arbusti che prosperano nelle regioni vicine all'acqua. Alcune delle piante includono Arrow Arum, punta di freccia, carice di tussock, grand fir, rush picco, ontano rosso, snowberry tra molti altri. Migliaia di specie di insetti nella zona ripariale possono includere moscerini, mosche cadmis e coleotteri acquatici e molti altri. Altri sono crostacei, anfibi, topi, scoiattoli e orsi e altro ancora.

Alcuni esempi di zone rivierasche

Ci sono diverse zone rivierasche trovate in tutto il mondo, per esempio, il riparian di Cotton Wood Creek è stato uno dei progetti di restauro che ha recuperato circa 2.4 acri di habitat ripariale nella Contea di San Diego al costo di $ 272, 500 ed è stato completato in 2005. Altre zone rivierasche comprendono il territorio ripariale del fiume Chalakudy, Upper Hunter Valley del New South Wales e altre sono alcune delle zone.