Fatti Interessanti Sul Pinguino Colosso Estinto

I pinguini sono animali che hanno intrigato gli umani da molto tempo. Prima che diventassero classificati come uccelli, era difficile per le persone dire esattamente quale fosse il tipo di pinguini animali che assomigliavano a un uccello e un pesce. I pinguini appartengono alla famiglia Spheniscidae e sono classificati come uccelli acquatici che sono esistiti negli ultimi 50 milioni di anni. Il pinguino colosso, che si estinse alcuni 37 milioni di anni fa, fu il più grande pinguino che sia mai esistito.

Il pinguino colosso

Il pinguino Colossus stava ad un incredibile piede 6 e 8 pollici alti dalla punta del becco fino alle dita dei piedi. Il fossile del pinguino Colossus è stato scoperto dagli scienziati nella Formazione La Meseta sull'isola di Seymour in Antartide. I fossili che furono dissotterrati avevano due ossa principali, una dell'ala e l'altra era un tarsometatarsus che è un osso trovato nella parte inferiore di un uccello. Quello che è stato dissotterrato ha misurato i pollici 3.6, che è molto più grande della dimensione media del pinguino. Il pinguino gigante pesava intorno ai chili 250, il doppio del peso dell'attuale pinguino più grande del mondo, il pinguino imperatore.

Fatti interessanti sul pinguino colosso

A causa della sua statura gigantesca, il pinguino colosso poteva trattenere il respiro per 40 minuti alla volta. Ciò ha reso il colosso pinguino un pescatore altamente efficiente in quanto potrebbe passare più tempo sotto l'acqua alla ricerca di pesce. Per mettere questa prodezza in prospettiva, la maggior parte delle balene e delfini possono trattenere il respiro solo sott'acqua per 20 minuti. Il pinguino gigante aveva il suo habitat naturale nella regione meridionale dell'Antartide dove le condizioni erano più favorevoli e la disponibilità di cibo era abbondante, questo potrebbe aver contribuito al loro grande numero perché non aveva nemici naturali. Come molti dei loro simili pinguini, il pinguino colosso rimase in grandi colonie nel sud dove cacciavano il cibo nelle acque gelide e deposero le loro uova sulla terra. Si crede che i pinguini colossi abbiano cacciato prede più grandi dal momento che erano più grandi e avevano bisogno di più cibo dei pinguini moderni che si nutrono di piccoli pesci.

Estinzione del pinguino colosso

Non si sa molto su ciò che ha portato all'estinzione del pinguino colosso. Tuttavia, si ipotizza che il cambiamento climatico possa aver contribuito alla loro scomparsa. I pinguini preferiscono i climi più freddi e sono adattati efficacemente a questo, e quando c'è un leggero cambiamento nel clima possono trovare difficoltà a sopravvivere. Un'altra possibile spiegazione è che si sono evoluti nel tempo e gradualmente ridimensionati per tenere il passo con il mondo che cambia e la nuova ascesa di altre specie che li cacciavano o erano in competizione per le risorse.