Prima Guerra Mondiale: Fatti E Informazioni

Autore: | Ultimo Aggiornamento:

La prima guerra mondiale, conosciuta anche come Prima guerra mondiale o Grande Guerra, fu un conflitto internazionale che coinvolse gran parte dell'Europa e paesi lontani dall'Asia, dal Nord America e dal Medio Oriente. Da 1914 a 1918, il conflitto è continuato senza sosta mentre le battaglie hanno decimato la campagna europea ei soldati sono stati massacrati in numero senza precedenti.

Per cinque anni sanguinosi, le potenze centrali di Germania, Austria-Ungheria e Turchia hanno combattuto le forze alleate di Inghilterra, Francia, Russia, Italia, Giappone e, in seguito, degli Stati Uniti. La guerra ha lasciato un segno indelebile nella storia geopolitica globale. Dopo la sconfitta delle Potenze Centrali in 1918, quattro dinastie imperiali sono cadute, la società ei governi europei sono stati destabilizzati, sono state intraprese rivoluzioni e sono state gettate le basi per il futuro conflitto internazionale.

Scoppio della guerra (1914-1915)

Dopo le guerre balcaniche di 1912-13, la Serbia ha messo gli occhi sulla liberazione delle popolazioni slave dell'Austria-Ungheria. L'assassinio dell'arciduca Francesco Ferdinando e di sua moglie Sophie a Sarajevo il giugno 28, 1914 di Bosnian Serb Gavrilo Princip è servito come la scintilla che ha infiammato la prima guerra mondiale. Assured di appoggio dalla Germania, l'Austria-Ungheria ha risposto all'evento dichiarando la guerra a luglio 23. Nonostante le proteste delle nazioni alleate, Francia e Russia, l'Austria-Ungheria ha rifiutato l'offerta della Serbia di arbitrato internazionale, ha rotto i suoi legami diplomatici con il paese e ha iniziato a mobilitare le sue forze militari. Dopo la dichiarazione ufficiale di guerra di luglio 28, l'Austria-Ungheria ha iniziato un immediato bombardamento di Belgrado.

A luglio 30, le truppe russe iniziarono a mobilitarsi lungo il loro confine con l'Austria-Ungheria. La Germania ha rilasciato ultimatum alla Russia e alla Francia. Entrambi i paesi hanno rifiutato di soddisfare queste richieste. L'Inghilterra, che in precedenza era rimasta neutrale, fu coinvolta nella guerra dopo che la Germania invase il Belgio ad agosto 3. Alla fine di agosto, la Serbia era in guerra con la Germania; Austria-Ungheria con Russia Serbia, Giappone e Belgio; Francia, Inghilterra, Russia e Montenegro con Austria-Ungheria; e Montenegro e Giappone con la Germania.

La maggior parte dei cittadini europei ha accolto favorevolmente la guerra con il patriottismo idealistico, e la maggior parte si aspettava che si sarebbe conclusa per un periodo di mesi.

Early Stages of War (1914)

L'invasione tedesca del Belgio e della Francia è iniziata in agosto 1914. Due milioni di soldati hanno combattuto lungo i confini di Francia, Germania e Belgio nella Battaglia delle Frontiere. A settembre 6, gli alleati lanciarono un contrattacco di sei giorni che culminò nella prima battaglia della Marna, costringendo un ritiro tedesco di quasi miglia 50. Nel frattempo, entrambe le parti stavano scavando reti di trincee verso ovest da Aisne. Anversa cadde nell'esercito tedesco ad ottobre 10. Alla fine dell'anno, più di 700,000 soldati erano stati uccisi e una barriera trincerata conosciuta come Fronte Occidentale si estendeva dalla Svizzera all'Oceano Atlantico.

A est, le truppe russe che attraversavano la Prussia orientale rappresentavano una grave minaccia per l'esercito tedesco. Furono completamente sconfitti dalla Germania durante la battaglia di sei giorni di Tannenberg. La Russia è stata infine cacciata dalla Prussia orientale entro settembre 15. Nel frattempo, l'Austria aveva invaso la Serbia e, nonostante una serie di offensive di successo, si ritirò entro dicembre 15. La Turchia (allora conosciuta come l'Impero Ottomano) aveva stretto un'alleanza con la Germania contro la Russia, e li aiutò nella guerra via mare e con una serie di offensive nel Caucaso e nel deserto del Sinai.

Le battaglie navali iniziarono il mese di agosto 28, 1914. Sottomarini tedeschi iniziarono ad attaccare il traffico commerciale ad ottobre 20, e l'Inghilterra rispose con un blocco navale. Le nazioni neutrali come gli Stati Uniti divennero sempre più ostili alla politica tedesca di bombardare navi commerciali neutrali che entrarono nella loro "zona di guerra" auto-dichiarata intorno alle isole britanniche. L'affondamento delle navi passeggeri la Lusitania e l'arabo aumentarono la probabilità di un eventuale ingresso degli Stati Uniti in guerra.

Stallo di anni (1915-1917)

Alla fine di 1914, era chiaro che il Fronte Occidentale era bloccato in una situazione di stallo. Le campagne di febbraio e marzo di 1915 hanno provocato massicci incidenti con poco terreno guadagnato o perso. Altre offensive alleate hanno portato a risultati simili. La Germania ha iniziato ad usare il gas cloro ad aprile 22 e ha ampliato il suo sistema ferroviario per aggirare il blocco navale inglese.

Un ritiro russo a fine aprile è proseguito fino all'ottobre 1915, fermandosi lungo una linea tra il Mar Baltico e il confine rumeno. Un'offensiva russa contro la Turchia, lanciata a novembre 1914, era stata sconfitta da gennaio 1915. La Turchia è stata espulsa dalla neutrale Persia a marzo. In Mesopotamia, l'Inghilterra avrebbe continuato il suo inutile progresso verso Baghdad. La minaccia turca diminuì considerevolmente dopo la rivolta di 1917 da parte della Siria e della Palestina. I ripetuti tentativi dell'Austria di invadere la Serbia sono culminati in un attacco in ottobre 1915, aiutato dalla Bulgaria. Un tentativo alleato di inviare aiuto attraverso Salonicco si risolse semplicemente nell'incrementare gli impegni di truppa in un'area che offriva poco nel modo di portare avanti lo sforzo bellico.

Dopo aver firmato il trattato di Londra, April 26, 1915, l'Italia ha accettato di aderire alla causa alleata. A maggio 23, dichiararono guerra all'Austria-Ungheria. Un'avanzata iniziale fu seguita da una guerra di trincea, e le sei Battaglie dell'Isonzo risultarono con molte vittime e pochi progressi.

In 1916, la Germania iniziò un pesante bombardamento della Francia, ma i progressi furono interrotti dall'offensiva della Somme a luglio-settembre. In estate 1916, Inghilterra e Germania si sono radunati nella battaglia dello Jutland, la più grande battaglia navale della storia. Lungo il fronte orientale, la Russia ha lanciato offensive contro la Germania a marzo 1916 ed è arrivata in Italia a giugno. L'offensiva di Brusilov sarebbe stata la loro ultima posizione militare nella seconda guerra mondiale. Un ammutinamento di aprile di 1917 ai soldati francesi ha notevolmente ridotto la forza militare della Francia, mentre l'anarchia e il caos in seguito alla rivoluzione russa hanno portato a una demoralizzazione che sembrava disastrosa per gli alleati.

Dopo aver interrotto i legami diplomatici con la Germania a febbraio 3, 1917, i continui attacchi sottomarini hanno finalmente spinto gli Stati Uniti a dichiarare guerra ad 6 di aprile. Haiti, Honduras, Brasile, Guatamala, Nicaragua e Costa Rica, la Cina e la Grecia occupata farebbero lo stesso. Queste truppe aggiuntive, armamenti e risorse finanziarie avrebbero cambiato le sorti della guerra e alla fine portarono alla vittoria degli Alleati.

Il successo sul fronte italiano portò Austria e Germania a lanciare un'offensiva contro l'Italia, portando a un comando militare alleato unificato dopo il Consiglio supremo di guerra di Versailles. Nel frattempo, l'Inghilterra costrinse i turchi a ritirarsi attraverso la Mesopotamia e occupò Gerusalemme entro dicembre 9, 1917.

Sotto la pressione degli Alleati, la campagna sottomarina tedesca fu ridotta e alla fine sconfitta. L'Inghilterra ha sviluppato il primo servizio aereo militare al mondo, la Royal Air Force, in 1916 come risposta ai ripetuti attacchi dei dirigibili tedeschi dirigibili noti come Zeppelin.

L'imperatore Francesco Giuseppe d'Austria è morto a novembre 21, 1916. I tentativi di negoziazione del nuovo imperatore e del ministro degli esteri sono iniziati nella primavera di 1917, ma alla fine sono finiti nel nulla. Il presidente Woodrow Wilson degli Stati Uniti ha lanciato una campagna per la pace con una serie di dichiarazioni in 1918. Ciò ha influito significativamente sul morale del popolo tedesco.

Offensive finali e vittoria (1918)

Dopo il ritiro della Russia, la Germania ha dirottato le sue truppe dal Fronte Orientale. La loro strategia offensiva includeva intensi bombardamenti di artiglieria, seguiti da truppe di fanteria d'assalto d'élite. L'attacco principale, nome in codice "Michael", si sarebbe verificato su un tratto debole del fronte tra Arras e La Fère. Altri tre attacchi supplementari furono lanciati contro l'Inghilterra e la Francia: "San Giorgio I", sul fiume Lys; "San Giorgio II", tra Armentières e Ypres, e "Blücher" in Champagne.

"Michael" è iniziato a marzo 21, 1918. Chiamata ora Seconda Battaglia della Somme o Battaglia di Saint-Quentin, non ebbe un successo universale. San Giorgio I "è iniziato ad aprile 9, seguito da" St. George II "ad aprile 10, Armentières cadde in mano ai tedeschi e un anticipo di dieci miglia prima che l'Inghilterra fermasse l'esercito tedesco vicino a Hazebrouck." Blücher "fu lanciato da quindici divisioni tedesche il maggio 27, 1918.

Questa offensiva era considerata un grande successo tattico, se non strategico, dai tedeschi. Tuttavia, ha avuto un costo: l'esercito tedesco ha subito perdite 800,000, molti dei quali soldati d'élite. Nessuno dei progressi ha distrutto le ferrovie nemiche, e gli alleati hanno continuato a ricevere sostegno dagli Stati Uniti al tasso di nuovi soldati 300,000 ogni mese.

Un nuovo attacco tedesco a luglio 15, che aprì la Seconda battaglia della Marna, fu in gran parte infruttuoso. Gli alleati hanno lanciato un contromossa a luglio 18. Soldati britannici, australiani e canadesi hanno sorpreso i tedeschi ad agosto 8, 1918. Il generale del Quartiermastro, Erich Ludendorff, considerò che questo sarebbe stato un punto di svolta nella guerra e consigliò all'imperatore Guglielmo II e ad altri poteri politici di aprire negoziati di pace prima che la situazione peggiorasse ulteriormente. Nel frattempo, i continui attacchi dell'esercito alleato riportarono i tedeschi sul loro fronte 1918 di marzo dietro la linea Hindenburg. Dopo la ritirata dei tedeschi, gli alleati iniziarono a pianificare un'offensiva combinata, sperando di porre fine alla guerra.

Fine della guerra (1918)

Il cancelliere Georg von Hertling si è dimesso in settembre 29, 1918, ed è stato sostituito dal principe Maximilian di Baden in ottobre 3. La Germania ha inviato una richiesta di armistizio agli Stati Uniti il ​​mese di ottobre 4. Con la firma del documento Armistice di novembre 11, 1918, la prima guerra mondiale si è ufficialmente conclusa.

Si stima che, in totale, più di 41 milioni di soldati e civili abbiano perso la vita, rendendola una delle guerre più letali di tutti i tempi.