Monte Sinai, Una Destinazione Sacra In Egitto

5. Dov'è il monte Sinai? -

Il Monte Sinai si trova in Egitto nella penisola del Sinai. Questa zona è spesso considerata la terra che collega l'Asia e l'Africa. La montagna ha molti nomi tra cui il Monte Horeb, il Gebel Musa e il Monte Mosè.

4. Geografia e geologia del monte Sinai, Egitto -

La montagna raggiunge i piedi 7,497 in elevazione. Anche se questo è abbastanza alto, le montagne che lo circondano sono più alte. La città più vicina è Santa Caterina, con una popolazione di circa 4,600. La montagna è composta da diversi tipi di granito e roccia vulcanica, che si ritiene si sia formata durante l'ultima parte dell'evoluzione dello Scudo arabo-nubiano.

3. Significato religioso e storico del Monte Sinai, Egitto -

Questa montagna ha una lunga storia che l'ha portata a diventare uno dei luoghi più santi al mondo per ebrei, cristiani e musulmani. Secondo i testi di queste religioni, il Monte Sinai è il luogo in cui Mosè parlò con Dio e ricevette i Dieci Comandamenti. Questo evento accadde mentre Mosè guidava gli israeliti fuori dall'Egitto e nell'attuale Israele. I cristiani si trasferirono in questa zona nel 3rd secolo dC, e i georgiani del Caucaso vennero nel 5esimo secolo.

Situato vicino ai piedi della montagna è il Monastero di Santa Caterina, il più antico monastero cristiano attivo nel mondo. È stato costruito tra 548 e 565 come ordinato dall'Imperatore Giustiniano I. Fa parte della Chiesa ortodossa orientale. Il monastero ha un cespuglio nel suo terreno che si crede sia il cespuglio che Mosè vide bruciare. Durante il califfato fatimide, la dinastia islamica tra 909 e 1171, una delle cappelle all'interno del monastero fu trasformata in una moschea. I musulmani hanno usato questa moschea regolarmente attraverso il secolo 13th. All'epoca dell'Impero ottomano, la moschea era in disordine, ma fu riparata nel 20esimo secolo. Continua oggi in uso per le celebrazioni speciali.

2. Turismo e pellegrinaggio al monte Sinai, Egitto -

Un pellegrinaggio è un viaggio fatto da una persona in cerca di significato spirituale o religioso. Una destinazione di pellegrinaggio è un luogo sacro dove i pellegrini vanno ad onorare il significato del luogo, parlare con una figura religiosa o avvicinarsi alla loro religione. A causa della sua importanza religiosa storica e in corso, il Monte Sinai è meta di pellegrinaggio per le fedi delle fedi abramiche. I pellegrini hanno fatto il viaggio qui dal 4esimo secolo d.C.

I turisti vengono anche a vedere la montagna e i suoi dintorni. Possono venire come parte di un tour attraverso l'area.

1. Cose da vedere e da fare al Monte Sinai, Egitto -

Sia i turisti che i pellegrini possono fare escursioni fino alla cima della montagna. Uno dei momenti più popolari per iniziare il trekking è 2 AM, che consente al visitatore di raggiungere la cima all'alba. Due diversi percorsi vanno al picco. Il primo di questi è più lungo, ma non così ripido. Le persone possono salire a piedi o sul cammello, nel qual caso devono percorrere i passi 750 finali. Il secondo percorso è più breve e più ripido. L'escursionista deve salire i gradini 3,750, che sono indicati come "Passi della penitenza". Questi passi sono stati scolpiti da un monaco come atto di penitenza. Al vertice, c'è un'antica moschea, costruita nel 12esimo secolo, così come una cappella, costruita in 1934.

Oltre alla vetta, i visitatori e i pellegrini possono anche visitare il Monastero di Santa Caterina, patrimonio mondiale dell'UNESCO. Altri siti interessanti includono una sorgente che fornisce acqua al monastero e si dice che sia dove Mosè incontrò sua moglie, una basilica con un mosaico di "La trasformazione" e la biblioteca del monastero in cui si trovano le rare opere scritte di 4,500. Si dice che la biblioteca sia dopo il Vaticano nella sua collezione di antichi manoscritti.