Old Kingdom Dynasties Of Ancient Egypt

Background e formazione iniziale

Le dinastie dell'Antico Regno dell'antico Egitto erano governate dai re, e non dai faraoni. La terza dinastia fino alla sesta dinastia, che comprendeva da 2686 aC a 2181 aC, comprendeva l'era dell'Antico Regno. Queste dinastie fiorirono nella bassa valle del Nilo, e furono conosciute come "l'era delle piramidi", e quando l'antica civiltà egizia godette di un'età d'oro di prosperità. L'arte e la cultura egiziane fiorirono in quel periodo e diedero al mondo le prime impressioni su ciò che l'antico Egitto era tutto intorno. L'edificio di piramidi e templi era al suo apice durante l'Antico Regno. Tuttavia, la maggior parte di tutto il Vecchio Regno definiva l'età dorata dell'Antico Egitto.

Aumentare al potere e compimento

Il re Djoser, il primo sovrano della III dinastia, iniziò la costruzione della piramide con la piramide a gradoni di Saqqara. La IV Dinastia fu governata dal re Sneferu che costruì ancora più piramidi, ma suo figlio, il re Khufu, eclissò le sue conquiste costruendo la Grande Piramide e la Grande Sfinge a Giza. Seguirono anche conquiste militari in Canaan, in Nubia e in Sudan. Il re Userkaf della quinta dinastia propagò il dio del sole, Ra, e furono costruiti templi in suo onore. Anche il commercio fiorì, arrivando fino al Libano nel nord e la Somalia nel sud-est in questo momento. Il lungo regno di re Pepi II nella sesta dinastia terminò con lotte civili e carestie, un evento che pose fine anche al periodo del regno antico dell'Egitto.

Sfide e polemiche

L'antico regno dell'Egitto era il periodo in cui la prima piramide fu concepita e costruita nella necropoli di Memphis conosciuta come Saqqara. Successivamente, i progetti piramidali sono diventati più ambiziosi, sono stati costruiti più in alto e hanno bisogno di più mattoni, ma anche questi sono stati seguiti da progetti di costruzione ancora più elaborati. La Sfinge fu costruita anche per onorare un re, e furono costruiti i "templi del sole" per onorare il dio Ra. In questo periodo sono stati sviluppati anche geroglifici più avanzati. La Quarta e la Quinta Dinastia erano piene di conflitti tra fratelli reali, e queste spesso sfociarono in un'usurpazione del potere. La sesta dinastia vide il declino del potere del re, e il ritorno dei poteri dei clan regionali alla fine portò alla guerra civile e alla carestia che pose fine all'Antico Regno.

Rifiuta e Demi

La sesta dinastia fu l'inizio della fine per l'Antico Regno. Il re Pepi II della sesta dinastia fu il monarca regnante più lungo dell'Antico Regno, e il suo regno causò rivendicazioni e lotte di successione che incoraggiarono ulteriormente i diversi clan regionali, sempre più potenti, ad organizzare la resistenza contro il re. Il ritorno degli antichi stati egiziani, che era stato posto sotto il controllo centrale dal re Djoser della III dinastia, era in corso. Ciò creò una guerra civile, che, unita alla siccità mentre il Nilo si stava prosciugando, provocò una carestia che durò per decenni. L'unione di questi eventi distruttivi alla fine ha messo in ginocchio l'Antico Regno.

Significato storico e eredità

Il periodo di tempo che va dalla Terza Dinastia alla Sesta Dinastia dell'Antico Regno fu un'età dorata quando la cultura e l'architettura fiorirono nell'antico Egitto. Gli antichi egizi costruirono monumenti monolitici per onorare i loro dei e re, e inscrissero le loro mura con la scrittura e l'arte che onoravano i loro morti. Lo sviluppo dell'arte e dell'architettura fu visto, mentre lo usavano per rianimare l'aldilà. Anche l'arte e la decorazione hanno raggiunto nuovi massimi, in quanto i disegni eccezionali di mobili e gioielli personali hanno esaltato le esistenze quotidiane degli egiziani. Il commercio e la guerra permisero all'antico regno di lasciare il segno attraverso continenti e mari e, in questo modo, lasciare un'eredità che, ancora oggi, continua a meravigliare l'uomo moderno.