Che Tipo Di Governo Ha Il Giappone?

Il governo del Giappone

Il governo del Giappone è una monarchia costituzionale in cui il potere dell'imperatore è limitato a funzioni principalmente cerimoniali. Il governo ha tre rami, l'esecutivo, la legislatura e la magistratura. L'imperatore è il capo dello stato e la famiglia imperiale. La sua posizione non influenza in alcun modo le attività del governo. Il primo ministro, quindi, è il capo del governo. La costituzione giapponese è stata adottata in 1947 e non è stata modificata da quando è stata emanata.

Il ramo esecutivo del governo del Giappone

Il ramo esecutivo del governo giapponese è composto dal Primo Ministro e dal Consiglio dei Ministri. Il primo ministro è a capo sia del potere esecutivo che del governo. Il legislatore lo nomina a servire per un periodo di quattro anni. È responsabile del controllo e della supervisione delle attività del ramo esecutivo ed è anche il capo delle forze di autodifesa del Giappone. Presenta il disegno di legge al legislatore, firma le leggi e può dichiarare lo stato di emergenza.

Il Consiglio dei ministri comprende i ministri di stato nominati o respinti dal primo ministro. Secondo la legge, il numero di questi ministri non dovrebbe superare i quattordici, e può solo aumentare a diciannove in circostanze eccezionali. Il gabinetto può dimettersi se la Camera dei rappresentanti della Dieta ha espresso un voto di sfiducia o se il posto di primo ministro è vacante. È responsabile della conduzione degli affari dello stato, della gestione degli affari esteri, della conclusione dei trattati, della gestione del servizio civile e della preparazione del bilancio.

Il ramo legislativo del governo del Giappone

Il ramo legislativo è la dieta nazionale. È un organo bicamerale che comprende la Camera dei rappresentanti e la Camera dei Consiglieri. La costituzione lo sostiene come l'organo supremo del potere statale e l'unico organo legislativo del paese. Le sue funzioni comprendono la redazione di leggi, l'approvazione del bilancio nazionale, l'approvazione della conclusione dei trattati e la selezione del Primo Ministro. Può anche modificare la Costituzione redigendo i cambiamenti e presentandoli alle persone per l'approvazione. Le case possono condurre indagini sul governo, richiedere la presenza di testimoni, produrre documenti e chiedere al Primo Ministro e agli altri ministri di dare spiegazioni sugli affari dello Stato.

Judiciary Of Japan

Il ramo giudiziario del governo giapponese è costituito dalla Corte Suprema, i tribunali di alto livello, i tribunali distrettuali, i tribunali di famiglia e i tribunali sommari. È indipendente dalla legislatura e dai rami esecutivi. La giustizia della Corte Suprema può essere respinta attraverso un referendum che si svolge durante l'elezione generale dei membri della Camera dei Rappresentanti e le prime elezioni generali per ogni dieci anni scadono dopo. L'imperatore nomina il capo della giustizia mentre il governo nomina gli altri giudici di corte in presenza dell'imperatore.

Governo locale del Giappone

Il Giappone ha divisioni amministrative 47 che comprendono un distretto metropolitano, due prefetture urbane, prefetture rurali 43 e un distretto. Le città principali sono suddivise in reparti, poi divisi ulteriormente in città, circoscrizioni e contee. Ogni distretto ha il suo sindaco e assemblea. I villaggi sono le unità più piccole ei loro sindaci servono per un periodo di quattro anni. Ogni giurisdizione ha un governatore o sindaco nei comuni. C'è una separazione di potere nel governo locale, e l'Assemblea può licenziare il Governo con un voto di sfiducia e può stipulare leggi chiamate ordinanze o regolamenti locali. I governi locali hanno anche altri comitati come i consigli scolastici, i comitati del personale e i comitati di revisione.

Elezioni in Giappone

Il Giappone ha tre tipi di elezioni generali alla Camera dei rappresentanti che si tengono ogni quattro anni, le elezioni della Camera dei Consiglieri si tengono ogni tre anni e le elezioni locali che si tengono ogni quattro anni nei prefabbricati e nelle amministrazioni locali. Il comitato di amministrazione elettorale centrale supervisiona le elezioni del paese attraverso diverse commissioni che servono a vari livelli. Un individuo deve essere 25 anni o più vecchio per competere per la sede della Camera dei Rappresentanti e gli anni 30 per essere eleggibile per la sede della casa dei consiglieri.

Il ruolo della costituzione del Giappone

Secondo l'articolo n. 9 della Costituzione giapponese, il paese non ha una forza militare ufficiale ma ha le forze di autodifesa del Giappone, che è un'estensione delle forze di polizia. Sono responsabili della difesa nazionale del territorio e possono essere schierati fuori dal paese per il mantenimento della pace delle Nazioni Unite. La costituzione del Giappone controlla le attività e i poteri del governo. Stabilisce la separazione dei poteri tra i tre rami. Autorizza il ruolo cerimoniale di nominare il primo ministro e la giustizia principale, convocando sessioni della dieta e assegnando onori di stato. Stabilisce inoltre che il governo non può mantenere le forze armate per scopi di aggressione. I servizi della polizia sono sotto la commissione nazionale di sicurezza pubblica il cui capo è il ministro del gabinetto. Questo organismo è responsabile della supervisione, della custodia, della guida e del coordinamento delle forze separate delle prefetture sotto il controllo della commissione per la sicurezza pubblica.