Qual Era Il Compromesso Del 1850?

Nella storia degli Stati Uniti, il Compromesso di 1850 si riferisce a una serie di misure legislative proposte dal senatore del Kentucky Henry Clay e approvate all'unanimità dal Congresso e dalla gazzetta come leggi. Il senatore Henry Clay venne in seguito definito "il grande compromesso". Le leggi sono state approvate allo scopo di allentare la tensione creata dalle questioni in sospeso relative alla schiavitù che minacciavano di dissolvere il sindacato.

Eventi che portano al compromesso

La crisi è iniziata quando la California ha chiesto di essere ammessa al sindacato come stato libero a dicembre 3, 1849. La California ha anche chiesto di essere ammessa con una costituzione che vieta la schiavitù. La diffusione della schiavitù in aree che erano state cedute dal Messico durante la guerra messicano-americana complicò ulteriormente la crisi. In 1848, Zachary Taylor è stato eletto presidente del sindacato. Taylor ha approvato l'ammissione della California e nel suo primo messaggio annuale ha affermato che questioni come quelle della schiavitù che portano alla tensione dovrebbero essere lasciate in tribunale. Si è opposto alla soluzione legislativa della crisi e quindi ha impedito al senatore del Kentucky di proseguire con la legge. In 1820, il senatore aveva proposto con successo leggi che consentivano l'ammissione del Missouri nel sindacato come stato antislavery in quello che divenne noto come Compromesso del Missouri di 1820. Appena sedici mesi nel suo mandato, Taylor morì e gli successe Millard Fillmore. A differenza del suo precursore, Fillmore ha visto la saggezza del senatore e lo ha incoraggiato a continuare a spingere avanti.

Le leggi proposte

Clay sperava di mantenere un equilibrio tra gli stati pro-schiavitù e anti-schiavitù. Il suo piano prevedeva cinque parti. Primo, la California doveva essere ammessa come uno stato libero, una decisione che ha portato a uno squilibrio nel Senato. In secondo luogo, $ 10 milioni di debito del Texas sarebbero stati assunti dal governo federale in cambio dello stato che abbandonava la sua terra nel sud-ovest. Terzo, le aree separate dal Texas diventarono in seguito gli stati del New Mexico e dello Utah. Entrambi gli stati sono stati lasciati a scegliere i propri percorsi per decidere se adottare o resistere alla schiavitù. Quarto, il Distretto di Columbia abolì il commercio degli schiavi, ma la schiavitù continuò da sola. Infine, la legge sugli schiavi fuggiaschi è stata modificata e il governo federale ha assunto il ruolo di gestire gli schiavi fuggiaschi dai governi statali.

Conseguenze

I senatori influenti Daniel Webster e Stephen A. Douglas hanno sostenuto i disegni di legge che sono stati emanati a settembre 9, 1850. Le leggi sono state accettate da tutte le parti interessate e il sud ha rinviato la sua secessione per un decennio. Il compromesso ha portato un sospiro di sollievo agli americani, e il presidente Fillmore ha definito "un accordo definitivo", anche se la California è stata ammessa come uno stato contro la schiavitù, i suoi rappresentanti sono stati schiavisti. ha lasciato i cancelli spalancati per la schiavitù per diffondersi negli Stati Uniti.Anche se il compromesso ha risolto la crisi immediata, ha piantato i semi della futura discordia.Una situazione simile si è verificata durante l'ammissione del Kansas in 1854, ma a differenza della California, ha portato a spargimenti di sangue nello stato in cui i sostenitori della schiavitù e della schiavitù si presero le armi l'uno contro l'altro.