Quale Fiume Fa Parte Del Confine Tra Stati Uniti E Canada?

Il Saint Lawrence: parte del confine USA-Canada

Il sistema del fiume Saint Lawrence gestisce un totale di miglia 1,900 (3,057 chilometri), con il fiume stesso che è 743.8 miglia (1,197 chilometri) di lunghezza. La maggior parte del fiume scorre attraverso le province canadesi dell'Ontario e del Quebec, con solo miglia 144 (70.8 chilometri) del San Lorenzo che attraversano lo stato americano di New York. Con il fiume che scorre dai Grandi Laghi fino alla bocca vitale del Golfo di San Lorenzo, che si deposita nell'Atlantico, è un passaggio marittimo vitale per il commercio.

Controversie sui confini tra Stati Uniti e Canada che coinvolgono il Santo Lawrence

Gli Stati Uniti e il Canada condividono il confine internazionale più lungo sulla Terra tra due paesi. Contando i confini marittimi il confine percorre miglia 5,525 (8,891 chilometri). Otto province e territori canadesi e Stati americani 13 si trovano lungo il confine. Nonostante il fiume Saint Lawrence coprisse solo una piccola parte di questo, è stata fonte di numerose controversie sui confini e delle loro risoluzioni.

In 1783 fu firmato il Trattato di Parigi che pose fine alla Guerra Rivoluzionaria Americana (1775-83) e stabilì i confini tra la colonia britannica del Canada e gli Stati Uniti appena formati. Questo dichiarò che il fiume Saint Lawrence e i Grandi Laghi sarebbero diventati il ​​confine estremo occidentale tra i due.

In 1842, il Trattato di Webster-Ashburton ha risolto una disputa tra il confine che il Maine condivideva con il New Brunswick e la Provincia del Canada. Ha inoltre rianalizzato la situazione di confine tra la Provincia del Canada e gli stati di New York, New Hampshire e Vermont, che hanno coinvolto un'area vicino a Saint Lawrence.

Il Trattato di 1908 ha stabilito gli attuali confini di confine che gli Stati Uniti e il Canada condividono oggi. Nell'ambito dell'articolo IV, il confine attraversa i Grandi Laghi e il fiume San Lorenzo, dove è stato effettuato un rilevamento utilizzando tecniche moderne, con un paio di modifiche apportate.

Una breve storia del fiume Saint Lawrence

In 1535, Jacques Cartier (1491-1557) è diventato il primo esploratore europeo a risalire il fiume Saint Lawrence durante il suo secondo viaggio nella regione. Certo, non fu il primo europeo ad aver esplorato il Golfo di Saint Lawrence e al tempo l'area ospitava gli irochesi di San Lorenzo. Cartier ha chiamato il fiume dopo Saint Lawrence (225-58), mentre è arrivato nella sua bocca da marea ad agosto 10th, che è il suo giorno di festa.

Tuttavia, Cartier finì per essere bloccato dall'andare più a sud-ovest di dove ora si trova Montreal a causa delle rapide di Lachine. Nel corso del tempo, il corso d'acqua è stato modellato per diventare un modo per navigare all'interno del continente nordamericano. I principali catalizzatori dell'19esimo secolo furono la costruzione del Canale Erie (1825), il primo canale vicino alle cascate del Niagara (Welland Canal, 1829) e le prime chiuse a Sault Sainte Maire, Michigan (1855).

Tuttavia, gli Stati Uniti erano riluttanti ad aprire il Saint Lawrence per accogliere il traffico marittimo verso i Grandi Laghi durante la prima metà del 21st secolo. Ci vollero fino al 1954 per il Congresso per approvare la partecipazione del paese allo sforzo congiunto di costruire la Saint Lawrence Seaway dopo due sforzi respinti nei decenni precedenti. La via fu quindi formalmente aperta cinque anni dopo in una cerimonia congiunta guidata dal presidente Dwight D. Eisenhower (1890-1969) e dalla regina Elisabetta II.