Gruppi Etnici In Algeria

L'Algeria è il più grande paese dell'Africa. Si trova tra la Tunisia e il Marocco lungo la costa mediterranea. Sebbene il paese abbia una vasta area terrestre, che copre 2,381,741 chilometri quadrati che sono quasi equivalenti a 3.5 volte le dimensioni del Texas, ha una popolazione relativamente piccola di 40.4 milioni di residenti. La popolazione è composta prevalentemente da berberi, che sono gli indigeni dell'Algeria e da alcuni gruppi minoritari come i turchi, i francesi, gli italiani e gli spagnoli.

5. Arabi e berberi

I berberi costituiscono il più grande gruppo etnico in Algeria con oltre il 90% della popolazione con origini berbere. Tuttavia, la maggior parte dei Berberi si identifica come arabi a causa dell'influenza araba sin dalle conquiste dei secoli 7th e 8th. Inizialmente, la cultura dei berberi fu influenzata dai romani e dai greci che occuparono il territorio nordafricano. I romani e i greci hanno portato il cristianesimo nella regione. Nel 7th Century, l'Impero omayyade dalla Siria ha esteso il suo territorio al Nord Africa. Come risultato, gli arabi conquistarono l'Africa del Nord dagli occupanti romani e greci. L'Islam è stato introdotto nella regione. Gli arabi erano piuttosto aggressivi nell '"arabizzazione" dei berberi e, a quanto pare, ci riuscirono. I berberi sono impegnati in una varietà di attività economiche da agricoltura, pastorizia nomade, ceramica, tessitura e commercio a lunga distanza. Una piccola popolazione di berberi parla ancora la lingua berbera mentre la maggioranza parla lingue arabe o europee.

4. turco

La comunità turca in Algeria è un gruppo di minoranza stimato in circa due milioni di persone. I turchi arrivarono con l'istituzione dell'Algeria ottomana nel 16esimo secolo. La lingua, lo stile di vita e la religione del turco erano considerati elitari e diversi dalla cultura indigena. I matrimoni misti tra i turchi e la gente del posto erano molto limitati per preservare la cultura turca. Tuttavia, alcuni uomini turchi sposarono donne locali e i bambini nati da quei matrimoni sono chiamati Kouloughli. A causa di oltre tre secoli di occupazione dell'Algeria, i turchi hanno influenzato l'architettura, la cucina, la musica e la letteratura algerina. Allo stesso modo, hanno adottato abitudini e linguaggio algerini. I turchi in Algeria sono concentrati nelle principali città.

3. Francesi e altri europei

Gli europei di origine francese, spagnola e italiana comprendono una piccola parte della popolazione algerina. Sono il gruppo che è rimasto dopo che l'Algeria ha ottenuto l'indipendenza dalla Francia in 1962. Questi coloni europei possedevano grandi aziende agricole e imprese durante la dominazione francese in Algeria. Nonostante il loro status di minoranza, hanno goduto di benefici economici più degli indigeni dell'Algeria. Gli europei praticano principalmente l'ebraismo o il cristianesimo, in contrasto con la maggioranza degli algerini che sono musulmani.

2. Africani sub-sahariani e altri gruppi

Piccoli gruppi di comunità africane e asiatiche subsahariane costituiscono una minoranza significativa in Algeria. Il popolo Saho è un esempio della comunità afro-asiatica. Gli africani sub-sahariani sono stati pienamente assimilati alla cultura algerina e, quindi, la loro cultura rimane poco aggiornata.

1. Relazioni interetniche in Algeria

L'Algeria ha un grado molto limitato di diversità etnica tra la sua popolazione. La maggioranza araba-berberi domina sui gruppi minoritari. Inoltre, i matrimoni intermedi tra i gruppi etnici hanno portato a un declino in gruppi distinti di minoranze. La nazione è composta prevalentemente da musulmani sunniti e pochissimi cristiani ed ebrei. In passato, durante il dominio coloniale francese, gli europei godevano di un trattamento preferenziale che portò alla guerra di indipendenza negli 1960. Inoltre, vi era un conflitto razzialmente motivato tra i berberi e la popolazione nera nativa. I berberi si consideravano nobili e i neri appartenevano al livello inferiore.