Qual È Il Più Grande Rospo Al Mondo?

Le rane e i rospi sono simili in molti modi. Tuttavia, ci sono differenze significative tra i due. Un rospo è un gruppo di rane che è caratterizzato da pelle secca e coriacea ed è associato all'habitat terrestre. Le rane trascorrono la maggior parte del loro tempo dentro o vicino all'acqua e hanno la pelle umida e vischiosa. I rospi hanno ghiandole che secernono il veleno sia sulla schiena che sulle verruche che secerne la sostanza irritante. Ci sono oltre le specie 300 di veri e propri rospi in tutto il mondo. Le specie variano nelle dimensioni con le dimensioni che vanno da 1 a 10 pollici. Il più grande rospo al mondo è il rospo della canna, noto anche come rospo gigante.

Rospo della canna

Il rospo della canna è un rospo terrestre originario dell'America centrale e del Sud America. È il più grande rospo al mondo e appartiene al genere Rhinella. Il rospo è noto per la sua ghiandola velenosa che secerne una sostanza che provoca irritazione al corpo del predatore, in particolare agli occhi. Il girino è anche altamente tossico e può causare la morte di animali che li ingeriscono. Il rospo della canna ha un appetito vorace ed è stato introdotto in alcune parti delle isole del Pacifico e dei Caraibi come metodo di controllo dei parassiti. Il nome "Cane" deriva dal suo uso nel controllo dello scarabeo di canna. In alcune delle regioni introdotte, il rospo è ora classificato come una specie invasiva.

Descrizione fisica

Il rospo della canna è il più grande rospo al mondo. La femmina è più lunga del maschio, raggiungendo una lunghezza di 3-5.9 pollici. Alcuni rospi possono raggiungere una lunghezza di 9.4 pollici. Rospi più grandi abitano in luoghi a bassa densità di popolazione. Possono vivere per 10-15 anni nel loro habitat naturale. Il rospo della canna ha una pelle secca e coriacea. Il colore della pelle varia da grigio a giallastro e rosso-marrone. Una cresta distinta è posizionata sopra gli occhi e corre verso il muso. Una ghiandola parotida si trova dietro ciascun occhio. I rospi hanno le zampe corte con le dita dei piedi su ciascuna gamba che hanno delle cinghie carnose sulla base. Un giovane rospo di canna ha una pelle scura e liscia e manca la ghiandola parotide comune negli adulti. I rospi sono tossici e hanno ghiandole paratiroide nella parte posteriore degli occhi che secernono bufotoxin quando sono minacciati. Alcuni componenti della bufotoxin sono velenosi per gli animali e gli esseri umani. La maggior parte dei rospi di canna identifica la preda con il movimento e rileva la preda principalmente per mezzo della visione. Tuttavia, possono anche individuare il cibo usando i loro sensi di odore. La loro dieta comprende piccoli roditori, uccelli, rettili e altri anfibi.

Ecologia e Habitat

Un rospo maturo di canna è completamente terrestre, andando solo nell'acqua dolce durante la riproduzione. Tuttavia, i girini possono sopravvivere in acqua salata. I rospi della canna abitano principalmente prati e boschi aperti mentre alcuni sono stati trovati nei giardini. Sono nativi del Sud e Centro America, ma sono stati introdotti anche in alcune regioni come l'Oceania e i Caraibi. I rospi di canna furono introdotti in Australia dalle Hawaii per negare lo scarafaggio mentre venivano introdotti nei Caraibi per contrastare i parassiti che stavano distruggendo le colture locali. In alcuni paesi, il rospo è stato classificato come una specie invasiva. I rapporti suggeriscono che quando si spostano in un'area, la biodiversità dell'area diminuisce