Perché Lake Hillier Pink?

Perché così rosa?

Il lago Hillier, un lago salino unico, di lunghezza 600, color rosa gomma da masticare, si trova vicino alle coste dell'Isola Centrale dell'arcipelago delle Recherche in Australia, al largo della costa meridionale dell'Australia occidentale. Anche se, per ora, non esiste una prova definitiva per spiegare con fermezza la fonte del colore rosa del lago, le indagini indicano che le secrezioni di alcuni microbi che abitano le acque del lago potrebbero contribuire al colore rosa dell'acqua. Visto dall'alto, il colore rosa del lago fornisce un netto contrasto con le acque blu circostanti dell'oceano meridionale, da cui è separato da una stretta striscia di terra.

Ruolo storico

Lake Hillier fu scoperto e nominato per la prima volta dal navigatore e cartografo inglese Matthew Flinders, che arrivò a Middle Island in 1802. Fu il primo a riferire questo lago quando lo osservò salendo la vetta più alta dell'isola. In 1803, nominò il lago Lake Hillier dopo che un membro dell'equipaggio della sua squadra di spedizione morì di dissenteria in quell'anno. In 1889, un altro europeo, Edward Andrews, arrivò sull'Isola Centrale con i suoi figli con l'idea di estrarre sale dal Lago Hillier. Nei prossimi anni sono stati fatti diversi tentativi per utilizzare il lago per l'estrazione del sale, ma vari fattori, tra cui le relative proprietà tossiche del sale estratto da questo lago, scoraggiavano tali attività minerarie saline nel lago. I minatori delle saline hanno quindi evacuato l'area e molti anni dopo, il lago Hillier è diventato parte della riserva naturale dell'arcipelago di Recherche, raggiungendo così uno status protetto. Ora, il lago e il suo habitat circostante sono diventati accessibili solo agli scienziati che lavorano nella regione, mentre le visite pubbliche in quest'area erano fortemente limitate.

Significato moderno

Il lago di Hillier è trattato come una meraviglia naturale e quindi riceve molti visitatori in aereo che sorvolano il lago per intravedere il colore rosa gomma da masticare del corpo idrico. Il lago Hillier e il suo habitat circostante fungono anche da base per un significativo volume di ricerca scientifica. Il lago e il suo habitat sono ampiamente studiati dall'Associazione delle risorse biomolecolari. L'Extreme Microbiome Project, che comprende l'indagine sul microbiota del lago che sopravvive nelle condizioni di estrema salinità, è il soggetto principale di studio qui. Questo studio tenta di svelare i misteri del mondo microbico e gli unici adattamenti microbici alle alte condizioni di sale.

Habitat e Biodiversità

Il lago Hillier è abitato esclusivamente da soli microrganismi. Il Dunaliella salina è la specie di alghe microbiche che popola il lago e che è ritenuta responsabile delle reazioni catalizzanti che provocano il colore rosa del lago. I batteri alofiti rosa vivono anche nelle croste di sale attorno al lago, che potrebbero anche contribuire al colore rosa del lago. Il lago Hillier è circondato da un bordo di bosco con eucalipto e alberi tascabili come vegetazione dominante ed è separato dal mare da dune di sabbia coperte da vegetazione. Birdlife International ha dichiarato l'area intorno al lago come una "Important Bird Area", a causa dell'alta biodiversità della fauna aviaria in questa regione.

Minacce ambientali e controversie territoriali

Attualmente, la Riserva Naturale dell'Arcipelago di Recherche, un'area altamente protetta in Australia, include il Lago Hillier entro i suoi confini. Questa riserva naturale è limitata alle visite turistiche e solo gli operatori autorizzati possono operare qui. Quindi, ad oggi, il lago e il suo habitat circostante sono liberi da interventi umani e minacce antropogeniche. Solo gli scienziati sono autorizzati a svolgere ricerche e lavori sul lago.