Operazione Squartatore - Guerra Di Corea

sfondo

L'Operazione Ripper, anche comunemente chiamata la Quarta Battaglia di Seoul, era un piano militare concepito dal generale dell'esercito americano Matthew Ridgway. L'Operazione Squartatore fu preceduta dall'Operazione Killer, un'offensiva condotta dalle Nazioni Unite che aveva spinto le forze comuniste della Cina e della Corea del Nord a nord del fiume Han. Questa operazione precedente a nord è durata 8 giorni e si è conclusa in modo efficace sull'28th di febbraio, 1951. L'operazione successiva che seguì fu denominata Operazione Ripper, ed era focalizzata esclusivamente sulla riconquista di Seoul e di altre città adiacenti strategicamente importanti.

TRUCCO DELLE FORZE

Le forze dell'ONU nella battaglia erano sotto il comando del generale dell'esercito americano Matthew Ridgway e del generale sudcoreano Lee Hong Sun. Queste forze erano per lo più costituite da elementi dell'ottava armata statunitense e delle divisioni di fanteria 1st e 3rd sudcoreane, con ulteriore supporto da parte di personale filippino, britannico, canadese, australiano e neozelandese. L'esercito nordcoreano era sotto il comando di Choe Yong-Jin e Kim Chang Dok, mentre i loro alleati comunisti cinesi erano sotto la guida di Pheng Dehuai.

DESCRIZIONE DELL'OPERAZIONE

L'intento della strategia militare del generale Matthew Ridgway era di distruggere gran parte delle forze combinate cinesi e della Corea del Nord, che erano di stanza a Seoul e nelle vicine città di Hongch'on e Ch'unch'on. Dopo aver respinto gran parte di questo esercito, il prossimo punto all'ordine del giorno era quello di portare altre truppe alleate delle Nazioni Unite all'38th Parallelo nella parte anteriore della zona di battaglia. Invece di spostarsi attraverso il fiume Han per riconquistare Seoul, l'ultimo piano di attacco nell'operazione Ripper era quello di aggirare gran parte di Seoul e delle aree a nord, comprese le rive del fiume Imjin. Questa operazione è stata avviata su 6th di marzo, 1951. A quel tempo, il maggiore generale William Hoge, che comandava il IX Corpo d'armata, doveva impossessarsi delle città di Hongch'on e Ch'unch'on mentre il IX Corpo si spostava su miglia 30 fino a un punto della "Linea dell'Idaho". La squadra di combattimento Regimental aviotrasportata di 187th doveva fornire assistenza al IX Corpo d'armata e agire se si presentava l'opportunità di organizzare un attacco aereo con profitto. Alla destra del IX Corpo c'erano X Corpo. A marzo il 11th, il IX corpo ha raggiunto la prima fase della linea Idaho, e fatto progressi continui nei tre giorni successivi in ​​mezzo a combattimenti pesanti.

ESITI DELLA BATTAGLIA

La Divisione di fanteria 3rd degli Stati Uniti e la Divisione di fanteria 1st sudcoreana hanno liberato Seoul a 14th e 15th di marzo. Questa vittoria segnò l'ultima volta in cui Seoul avrebbe cambiato il comando tra le fazioni in guerra da 1950. Le truppe delle Nazioni Unite stavano arrivando nella capitale dall'est, e questo costrinse le forze comuniste a fuggire perché temevano di essere completamente circondate. Le truppe comuniste si ritirarono verso nord, impiegando per tutto il tempo tattiche di ritardo sul terreno accidentato e fangoso della zona di combattimento. La città di Hongch'on fu presa dalle forze comuniste durante l'15th di marzo, e Ch'unch'on fu presa una settimana dopo sul 22nd. Quando arrivarono le truppe ONU, la città di Ch'unch'on fu trovata vuota, poiché le forze comuniste erano già fuggite. L'acquisizione di Ch'unch'on ha segnato l'ultimo e principale obiettivo di terra per Operazione Squartatore. I piloti 672 US Army-men e 41 Air Force sono stati uccisi nell'operazione. Non sono disponibili numeri esatti per altri paesi, sebbene le perdite comuniste, sia in termini di personale che di equipaggiamento, risultino notevolmente alte. In realtà, le stime dell'esercito americano mettono le vite comuniste perse tra 1st e marzo 15th in eccesso rispetto ai soldati 7,000.

Significato storico e eredità

Il ritiro delle forze comuniste ha regalato una vittoria alle truppe delle Nazioni Unite. Le truppe si spostarono più a nord ad una distanza di circa 30 miglia dalle linee di partenza. D'altra parte, l'Ottava Armata degli Stati Uniti aveva guadagnato terreno e occupato con successo i loro obiettivi geografici più importanti. Avevano anche decimato efficacemente le linee di rifornimento della Cina e della Corea del Nord verso sud. L'unica parte del piano che è rimasta altamente elusiva è stata la distruzione dell'esercito cinese comunista e delle loro attrezzature militari. Ciò era dovuto al fatto che le forze comuniste avevano, come spesso avrebbero fatto, ritirate molto prima, in modo da evitare di subire danni ancora più ingenti.