Quali Lingue Sono Parlate A Samoa?

Storia del popolo samoano

I samoani sono un gruppo polinesiano di persone che parlano la lingua madre samoana. Le tradizioni originali samoane suggeriscono che la razza polinesiana proveniva dalle isole Samoa. Secondo questa credenza, le altre isole polinesiane presenti nell'Oceano Pacifico furono riempite con una migrazione di massa delle popolazioni di Samoa durante la colonizzazione di Samoa.

Studi moderni hanno sfidato questa teoria della migrazione affermando che ci sono stati due aumenti di migrazione che hanno popolato le suddette isole. Questo studio sostiene che la prima ondata di delocalizzazione proveniva dall'Asia sud-orientale mentre la seconda ondata proveniva dal popolo indigeno samoano che era stato sconvolto dalle potenze coloniali.

Lingua samoana

Il samoano è la lingua parlata nelle isole samoane che è costituita dallo Stato indipendente di Samoa e dalle Samoa americane. Samoano è la lingua ufficiale di queste isole insieme all'inglese.

Samoan è la lingua più antica e parlata della famiglia polinesiana con un totale di altoparlanti 510,000 in tutto il mondo. Samoan è la terza lingua più riconosciuta in Nuova Zelanda con 2% della popolazione, su persone 86,000, in grado di parlare la lingua.

Samoano è distintivo nella sua differenza nella fonologia tra dialoghi formali e informali e anche in una forma tradizionale di discorso usata nell'oratorio samoano.

Classificazione della lingua samoana

La lingua samoana ricade nella famiglia linguistica austronesiana, che può essere ristretta alla divisione samoica del subphylum polinesiano. Ha notevoli somiglianze con altre lingue polinesiane con le quali condivide parole e numeri correlati. Anche i termini di riferimento agli dei mitici sono simili.

La classificazione della lingua samoana in relazione ad altre lingue polinesiane è oggetto di dibattito tra i linguisti. La prima classificazione considerata tradizionale classifica la lingua sulla base di miglioramenti comuni in grammatica e terminologia. Questa classificazione raggruppa Samoan con Tokelauan e le lingue della Polinesia Orientale, come Mahori, Tahiti, Hawaiani e Rapanui. Questa linea di pensiero suggerisce che il polinesiano e il tongico sono le principali divisioni del gruppo polinesiano. La seconda classificazione deriva solo le sue divisioni sul vocabolario. Questo vocabolario si trova nel database del vocabolario austronesiano. È in contraddizione con la classificazione iniziale che suggerisce che Samoan e Tongic formano un sottogruppo.

Fonologia

La lingua samoana ha un alfabeto 14. Le lettere H, K e R sono usate nelle parole di prestito.

Distribuzione geografica

Il numero approssimativo di altoparlanti samoani nel mondo è 470,000, di cui 50% risiede nelle Isole Samoa. Il prossimo numero più grande di relatori si trova in Nuova Zelanda. Il censimento condotto in Nuova Zelanda in 2006 ha registrato i diffusori 95,428 della lingua samoana. Il censimento australiano di 2006 indica che ci sono altoparlanti 38,525 di Samoan nel paese e persone 39,992 che possono rintracciare i loro antenati in Samoa. Il censimento degli 2010 negli Stati Uniti ha registrato più di 180,000 Samoans all'interno dei confini statunitensi. Questo numero è tre volte la popolazione delle Samoa Americane. Questo numero è leggermente inferiore alla popolazione stimata della nazione insulare di Samoa che era 193,000 a partire da 2011.